Vincenzo Visco

VISCO

Economista italiano è stato Ministro delle finanze dal 1996 al 2000, Ministro del tesoro, del bilancio e della programmazione economica dal 2000 al 2001 e vice ministro dell’economia con delega alle Finanze dal 2006 al 2008.

Laureato nel 1966 in Giurisprudenza all’Università di Roma prosegue gli studi presso l’Istituto di Economia e Finanza dell’Ateneo romano e poi, l’anno successivo, presso l’Università della California a Berkeley. Vincitore di una borsa Stringher alla Banca d’Italia nel 1968, compie un periodo di perfezionamento nel Regno Unito presso l’Università di York. Lasciata la Banca nel 1969, inizia la carriera accademica come assistente alla cattedra di Scienza delle Finanze retta da Cesare Cosciani. Dal 1973 è professore incaricato della stessa disciplina all’Università di Pisa, dove assume la titolarità della cattedra nel 1980. Docente all’Università LUISS di Roma dal 1988 al 2001. Dal 2001 è Ordinario di Scienza delle finanze all’Università La Sapienza di Roma.

Dal 1982 è socio della Società italiana degli economisti. Collaboratore di numerosi quotidiani e riviste, è autore di molti saggi sui temi della finanza pubblica, in particolare sull’imposizione fiscale. Dal 2001 è presidente del Centro studi NENS, Nuova Economia Nuova Società, di cui è uno dei fondatori. Nel 2004 viene insignito del dottorato ad honorem presso l’Università di York.